ARCHEOLOGIA / Isola di Wight, la baia restituisce i resti di una donna dell’Età del Ferro

Storie & ArcheoStorie

#ARCHEOLOGIA / Isola di Wight, la baia restituisce i resti di una donna dell’Età del Ferro

INGHILTERRA – I resti di una donna vissuta duemila anni fa sono riemersi dalla baia dell’Isola di Wight, a sud della costa dell’Inghilterra e al largo di Southampton, nel canale della Manica. La scoperta è stata fatta un anno fa da due uomini, Hubert e Graham Smyth, mentre  stavano sistemando gli ormeggi di alcune imbarcazioni durante la bassa marea, nella baia di Fishbourne Bay, ma solo ora sono stati divulgati i risultati degli esami che hanno stabilito il periodo di appartenenza dei reperti: un arco di tempo che oscilla tra il 28 e il 90 d.C. I resti si trovavano sepolti nel limo: rovistando tra la melma Smyth,  che è un radiologo, si è reso conto di avere tra le mani un radio, quindi ha lasciato lo scheletro sul posto e ha chiamato subito la polizia.

Lo scheletro era sdraiato in…

View original post 133 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.