All’ombra delle piramidi La mastaba del dignitario Nefer Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco 30 dicembre 2016 – 28 maggio 2017

Originally posted on Eventi Culturali Magazine:
Il Museo Barracco conserva la preziosa “stele della falsa porta” del dignitario Nefer, vissuto in Egitto ai tempi della IV Dinastia (2575-2465 a.C.), quella dei grandi faraoni costruttori delle piramidi. Visto il suo alto incarico a corte – era il soprintendente di tutti gli scribi del re, il soprintendente…

MOSTRE / A Venezia un viaggio nella Mesopotamia alle origini della scrittura [fotogallery]

Originally posted on Storie & ArcheoStorie:
VENEZIA – “Scripta manent”, ammonivano gli antichi romani a conferma dell’autorevolezza e del valore nel tempo di un testo scritto, e Maktub, “è scritto”, dicono gli arabi. La nascita della scrittura, avvenuta quasi contemporaneamente in Egitto e in Mesopotamia verso il 3200 a.C., segna uno dei capitoli più affascinanti…

Le 9 scoperte archeologiche più grandi del 2016

Originally posted on Il Fatto Storico:
(Dejan Gileski, Shutterstock) Quest’anno gli archeologi hanno portato alla luce dei tesori che hanno rivelato non solo strane pratiche (come la costruzione di una piramide dentro una piramide dentro una piramide), ma anche i segreti di alcuni dei manufatti più noti. Dai Rotoli del Mar Morto alla più giovane…

Scavi di Pompei. Per Natale i visitatori hanno trovato tre “doni”: restituiti il piccolo Lupanare, la casa di Obellio Firmo e la casa di Marco Lucrezio Frontone grazie agli interventi programmati dal Grande Progetto Pompei

Originally posted on archeologiavocidalpassato:
Il grande atrio della casa di M. Obellio Firmo restituita per le festività natalizie ai visitatori degli scavi di Pompei Erotismo e lusso a Pompei nel 79 d.C nei 50mila mq restituiti ai turisti: il piccolo Lupanare, la casa di Obellio Firmo, la casa di Marco Lucrezio Frontone e, in più,…

Sinceri auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo

ARCHEOLOGIA / Pompei, riaperta (parzialmente) la Casa dei Vettii

Originally posted on Storie & ArcheoStorie:
POMPEI – Riapre oggi, anche se solo parzialmente, la Casa dei Vettii agli Scavi di Pompei. Chiusa dal 2007, la domus apparteneva a una famiglia di ricchi liberti: ristrutturata nel I secolo dopo Cristo, s’incentra sul peristilio. Le pitture all’ingresso evidenziano auspici di prosperità. A destra dell’ingresso è posta l’edicola…

Le prime tracce di verdure cotte trovate nel Sahara

Originally posted on Il Fatto Storico:
(Missione Archeologica nel Sahara. Sapienza Università di Roma) Quando immaginiamo i cacciatori-raccoglitori neolitici, probabilmente pensiamo a delle persone che mangiano all’aperto dei grossi pezzi di carne intorno a un fuoco. Ma la verità è che in molti, 10.000 anni fa, mangiavano più verdure e cereali che carne. I ricercatori…

Qubbet el-Hawa: un muro indizio di nuove tombe?

Originally posted on DJED MEDU:
Source: Luxor Times La chiusura della prima stagione del “Qubbet el-Hawa Research Project” (University of Birmingham in collaborazione con l’Egypt Exploration Society) fornisce grandi aspettative per la prossima. Gli archeologi diretti da Martin Bommas, infatti, hanno individuato un muro in pietra alto 2 metri che, comparato con la tipologia costruttiva adottata…

Un raro amuleto di Odino scoperto in Danimarca

Originally posted on Il Fatto Storico:
(Museo Lolland-Falster) Un cercatore d’oro amatoriale di nome Carsten Helm, in compagnia dei suoi due figli di 10 e 12 anni, ha scoperto una serie di oggetti d’oro del VI secolo d.C. sull’isola di Lolland, in Danimarca. Tra essi vi è un cosiddetto bratteato, un sottile medaglione d’oro portato…

Ricostruito il volto di un abitante di Gerico

Originally posted on Il Fatto Storico:
(British Museum) Gli archeologi del British Museum hanno accuratamente ricostruito il viso di un uomo vissuto 9.500 anni fa nell’antica città di Gerico, permettendoci di vedere per la prima volta il suo aspetto. La ricostruzione è stata realizzata grazie a una microtomografia computerizzata che aveva rivelato nuovi dettagli. Noto…

Lo studio di Vlochós rivela un’importante città greca

Originally posted on Il Fatto Storico:
Porte della città, mura e torri sono ancora visibili in superficie (SIA/EFAK/YPPOA) Un nuovo scavo ha rivelato che un antico insediamento greco, ritenuto essere un piccolo villaggio, fosse in realtà una città importante. Le rovine a Vlochós, nella Tessaglia occidentale, erano note da 200 anni (gli annunci di città…