Il Sepolcro di Largo Preneste

ilcantooscuro

sepolcro_di_largo_preneste_1_gallery

Mettiamola così, uno dei monumenti più iellati di Roma è forse il sepolcro di Largo Preneste. Primo, perché in mezzo a tutto il traffico della Prenestina, non se lo fila nessuno. Secondo, perché, nonostante gli archeologi si sgolino, si continua a ripete il fatto che sia un colombario, una sorta di condominio postmortem, una tomba ipogea o semipogea, caratterizzata da file di piccoli loculi disposti lungo le pareti e destinati a contenere le urne cinerarie di centinaia di defunti.

Invece, quel sepolcro era qualcosa di ben diverso, simile alle tombe di via Latina o al cosiddetto cenotafio di Annia Regilla, alla Caffarella: un edificio funebre familiare a due o tre piani, con quello centrale utilizzato per i banchetti funebri per celebrare i defunti, l’inferiore, dedicato alla sepoltura vera e propria e il superiore, a scopo puramente decorativo.

Il sepolcro di Largo Preneste non solo apparteneva a questa categoria, ma…

View original post 206 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.