Sulle tracce del mausoleo di Cleopatra e Antonio

L'Archipendolo

Abousir è una località sul lago Mareotide, posta a poco meno di 50 chilometri a sud-ovest di Alessandria. Si tratta di un sito archeologico che ha restituito diverse testimonianze del periodo greco-romano, quando la città si chiamava Taposiris Magna. E’ menzionata come Taposiris da Strabone (Geographia, Libro XVII, cap. I, 14)  con un toponimo verosimilmente mutuato dall’egizio Per-Usir (dimora di Osiride) e che invece Plutarco – e più tardi anche Procopio (De Aedificiis, libro VI, c. 1) – chiama Taphosiris e quindi, per assonanza con il lessico greco  (Taphos / Osiris) identifica come tomba-santuario del dio medesimo (Plut., De Iside et Osiride, cap. III). Ad Abousir sono assai interessanti e significativi i resti di un impianto templare riconducibile al culto di Iside ed Osiride, oltre ad un particolarissimo monumento funerario che sembra riprodurre le fattezze del Faro di Alessandria. Anche nel nome arabizzato del…

View original post 1.001 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.